Stoccolma è un concentrato di cultura, tradizioni e avanguardia. Design, musica, natura, buon cibo e indirizzi esclusivi per lo shopping firmato e vintage, questa città saprà come conquistarvi.

Dal Palazzo Reale al Moderna Museet, tutto a Stoccolma profuma di nobiltà. Le strade lastricate di pietra, i ponti pittoreschi sopra i canali della città, l’architettura straordinaria e tante altre cose sono i motivi per visitare questo luogo unico in Scandinavia.

Teatro di Stoccolma

Qui sotto un elenco dei principali quartieri che ho visitato e le loro attrazioni più caratteristiche.

OSTERMALM

Il quartiere di Ostermalm è considerato come la parte, in assoluto, più esclusiva di Stoccolma. Tantissimi i negozi presenti nella zona, adatti ad ogni soluzione e gusto, caratterizzati per lo più dalla presenza di alcuni dei marchi più prestigiosi e lussuosi. Passeggiando tra le numeroso vetrine, si può spaziare dalla moda al design, fino all’arredamento scandinavo. Quest’elegante quartiere è noto anche per i bar e locali notturni, come per esempio lo Sturecompagniet: uno dei disco club più esclusivi della città.

Vera pianta su vetrina

Tips: non troppo distante dal quartiere di Ostermalm, si trova la BIBLIOTECA CIVICA: vi assicuro che vi lascerà senza parole! La struttura interna è di forma circolare e sembra sia stata pensata come la rappresentazione della mente umana: un turbine di libri sulle balconate che vi ammalieranno. Potete prendere in prestito libri, dvd, riviste specializzate ed e-book. Tutto quello che dovrete fare è richiedere una card, che è gratuita e che vi consente l’accesso all’archivio fornitissimo e all’uso dei computer (internet compreso) di questo tempio della cultura. Fateci un salto, ma attenzione che il sabato e la domenica chiude alle 16.

SKANSEN

Situato sull’isola di Djurgården, Skansen fu il primo Museo all’aperto del Mondo. Con 300.000 metri quadrati di spazi a disposizione, tra parchi, giardini, riserve, abitazioni e fattorie tipiche provenienti da tutta la Svezia, Skansen è il posto perfetto per una giornata all’insegna della scoperta della natura e delle tradizioni di questo popolo. Questo è il luogo in cui avvistare scoiattoli, festeggiare le ricorrenze tipiche come quella di Midsommar (festival d’estate), assistere ad eventi e concerti e visitare le officine di artisti locali. Tra zoo, negozi, ristoranti e paesaggi mozzafiato, il parco di Skansen è una meta imperdibile in città!

Tips: da non perdere i ROSENDALS TRADGARD. Proseguite sull’isola fino a raggiungere questi giardini magnifici (Djurgarden). Passeggiate nella natura, godetevi questo paesaggio (possibilmente con un po’ di sole) e aguzzate la vista: sono sicura che vedrete almeno qualche scoiattolo che scorazza tra gli alberi alla ricerca di noccioline (trovatelo nella foto sopra!). Qui vi aspetta anche un’incantevole serra dove potete fare un break, dolce o salato, o un pranzo all’insegna del cibo bio. Infatti  in quest’area vengono coltivati frutti e verdure secondo le tecniche dell’agricoltura biodinamica, e poi cucinate e servite nella serra dedicata a bistrot. Questo posto è davvero magico, il cibo è buonissimo e la vegetazione è cosi rigogliosa nonostante le fredde temperature esterne (io ci sono stata per pranzo a Novembre 2018).

VASA MUSEET

L’unico vascello conservato dal VII secolo ad oggi si trova al Vasa Museet, sempre nell’isola di Djurgården. Varato il 10 agosto del 1628 e affondato solo dopo pochi minuti, a causa delle condizioni avverse del tempo, il Vasa è indubbiamente l’attrazione più visitata a Stoccolma (la fila lunghissima all’entrata lo conferma!). Il Museo è interamente dedicato a questa nave da guerra sfortunata. Aggiratevi tra le sculture in legno ancora intatte e lasciatevi affascinare dagli armamenti.

MODERNA MUSEET

Situato nel cuore della città, sull’isoletta di Skeppsholmen e di fronte al Palazzo Reale, questo museo ospita una delle collezioni d’arte del 20esimo e del 21esimo secolo più belle del mondo. Aperto nel lontano 1958, negli anni il Museo di Arte Moderna di Stoccolma ha accolto installazioni e le opere delle più grandi personalità artistiche della modernità. La collezione permanente conta lavori di Picasso, Dalì, Matisse e Duchamp. All’interno dell’edificio, rinnovato nel 2004, anche una sezione dedicata all’Architettura, un ristorante con vista panoramica, un cafè e uno shop fornitissimo per i vostri souvenir. Un motivo in più per visitarlo: l’ingresso è gratuito!

Tips: quando attraverserete il ponte, che collega Blasieholmen a Skeppsholmen,  vi accorgerete che a metà percorso circa si trova una enorme corona dorata: questo ponte, costruito nel 1861, è lungo circa 165 metri e fu un innovazione per l’epoca perchè è stato il primo ponte in ferro costruito in Svezia.

GAMLA STAN E PALAZZO REALE

Gamla Stan è la città vecchia, il vero è proprio fulcro di Stoccolma. Un reticolo di viuzze lastricate in pietra, uno snodo di stradine colme di shop e boutique, di chiese e palazzi storici, risalenti per lo più al XVIII e XIX secolo.

A me è piaciuto molto Gasgrand, una via dall’ingresso molto pittoresco (foto qui sotto): da notare i panni appesi (finti) proprio dopo l’ingresso.

Fate un salto nella piazza di Stortorget, qui ci sono le due casine (gialla e rossa) più famose della città. Approfittatene per gustare una cioccolata calda e una fetta di torta prima di visitare il Palazzo Reale situato a pochi passi.

La Residenza ufficiale del Re e della Regina di Svezia (il Palazzo Reale di Drottningholm) rappresenta un’attrazione turistica amatissima, e anche patrimonio dell’UNESCO: stanza delle armature, sala del tesoro, ambienti sotterranei e tutta la storia della cultura svedese in un unico luogo. Il cambio della guardia si tiene ogni giorno dell’anno, a volte al ritmo della musica degli ABBA.

SODERMALM

Proseguite nelle isole (dirigendovi verso sud) e raggiungete il quartiere bohemien di Södermalm, che merita di essere visto, ma soprattutto vissuto, sia di giorno che di sera.

Il quartiere di Sodermalm è il ritrovo perfetto per i maniaci dello shopping (soprattutto vintage)! Vi innamorerete delle viuzze colme di shop vintage di SoFo. Dal design all’artigianato svedese, fino ai negozi di seconda mano famosissimi e colmi di buone occasioni. Borse, giacche, camicie e vestiti di marchi noti, ma anche oggetti d’antiquariato, nascosti tra gli infiniti scaffali di queste piccole boutique vintage. Ma pianificate attentamente il vostro shopping: il momento ideale per perdersi tra negozi di musica, design e abiti variopinti è il sabato tra le 12 e le 17 (la domenica è quasi tutto chiuso, almeno durante l’inverno).

Da non perdere anche il punto panoramica di Skinnarviksberget: da qui avrete una magnifica visuale di Stoccolma dall’alto oltre il mare.

Questo quartiere è vivacissimo anche la sera, per la varierà di locali caratteristici e ristoranti dove gustare piatti tipici,. Vi consiglio infatti di prenotare un tavolo, soprattutto nel weekend, se volete cenare fuori. Preparatevi ad orario più del “nord”: alle 18 vedrete già diverse persone sedute ai tavoli pronte per cenare.

SKOGSKYRKOGARDEN (CIMITERO NEL BOSCO)

Questo luogo incantevole, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, merita assolutamente una visita (bisogna prendere la metro perché un po’ fuori mano). Cento  ettari di pace e tranquillità, un terreno circondato da pini svettanti, tanto alti da sfiorare il cielo. Viali solitari, sentieri e lapidi, tanto discrete da non attirare quasi l’attenzione. Anche la tomba di Greta Garbo, attrice amatissima nata a Stoccolma, si trova qui!

Se vi avanza tempo e magari siete in una condizione climatica favorevole (estate), è molto quotato il  TOUR DELL’ARCIPELAGO: un viaggio tra il verde dei paesaggi svedesi, solcando le acque del mare, freddo anche nei giorni più caldi dell’anno. Di certo un punto di vista diverso e affascinante dal quale ammirare le bellezze della città. L’arcipelago di Stoccolma conta quasi 30.000 isole. Isolette, rocce, piccole insenature e spiagge dove attraccare per prendere il sole in estate e godere della brezza che arriva dal mare. Le località più famose e apprezzate per questo sono Vaxholm, Sandhamn, Grinda e Mariefred, cittadina storica raggiungibile con un battello del 1903 in circa 3 ore dal centro della città.