Se visitare il Giappone è sulla vostra “wishlist”, la cosa migliore in assoluto è di andarci in primavera oppure in autunno! In questi periodi, infatti, non potrete che passare da un “UAO” all’altro! Io ho avuto la fortuna di andarci per lavoro proprio nel periodo della fioritura dei ciliegi. Un evento indescrivibile, non solo per la rara bellezza, ma soprattutto per lo spirito con cui è vissuto questo periodo dai Giapponesi. Impossibile non lasciarsi travolgere dall’emozione da questa bellissima tradizione ricca di storia e simbolismo!

Quando?

Il periodo della fioritura cambia da zona a zona e dalla varietà di ciliegio, e ogni anno esce un calendario con una previsione delle date per assistere al fenomeno. Il calendario è aggiornato nel corso dei mesi, in base alle condizioni atmosferiche. Tuttavia, grazie alla grande varietà di ciliegi, in linea di massima si può andare sul sicuro prenotando tra l’ultima settimana di marzo e l’ultima di aprile per quel che riguarda Tokyo. Vi riporto il calendario attuale delle previsioni di fioritura!

date ciliegi in fiore

Il simbolo di Sakura, che cosa si festeggia

La fioritura del ciliegio rappresenta il ciclo della vita terrena, secondo la tradizione Buddhista. Una vita meravigliosa e maestosa, ma allo stesso tempo cosi fragile e di breve durata. Sakura (fiore di ciliegio) ci vuole ricordare di fermarci un attimo a riflettere, e di riconoscere che il “presente” va vissuto appieno circondandoci dei nostri cari, perché la nostra permanenza sulla terra non è eterna, ma è bellissima, esattamente come i fiori di ciliegio.

sakura, ciliegi giappone

Il Sakura è metafora di vita e bellezza da secoli, particolarmente sentita dai Samurai. Vivendo secondo un codice molto rigido fatto di lealtà onore e disciplina chiamata Bushido(la strada del guerriero), erano addestrati a non temere la morte, e le loro vite erano spesso brevi.  Si dice che ogni petalo di ciliegio che cade dall’albero rappresenti un Samurai morto in battaglia. La stessa filosofia si può applicare ai Kamikaze che durante la seconda guerra mondiali fecero schiantare gli aerei con i fiori di ciliegi dipinti sopra, di cui sicuramente molti si ricorderanno dai libri di storia.

Fortunatamente oggi i festeggiamenti sono di natura allegra e festosa, spesso associati a rinascita e nuove speranze. L’anno accademico inizia ad aprile, cosi come l’anno fiscale; motivo per celebrare nuove opportunità! Un’occasione per ritrovarsi con amici e parenti a fare Hanami sui prati e passare una giornata spensierata.

ciliegi sakura giappone

Fare Hanami

Hanami significa letteralmente: “guardare i fiori”. Si prende una copertina/ telo e si occupa un posto sotto un bel ciliegio, magari in uno dei numerosi parchi di Tokyo, portandosi dietro del cibo per un pic nic. (cercate di arrivare presto perché i posti si esauriscono in fretta!) In questo periodo dell’anno non avrete difficoltà a trovare piatti, forchette, tovaglioli e tutto il necessario rigorosamente decorato con Sakura! Potete fare rifornimento di cibo locale presso le bancarelle nei parchi, dove troverete noodles, polpette di ogni genere, pesce, mais e molto altro, oppure potete entrare in un supermarket e acquistare un hanami bento che consiste in una selezione di prelibatezze tipiche già pre-imballate. Anche il cibo si veste di festa, e troverete “onigiri”; delle palle di riso colorate di rosa, dei dolci appiccicosi rosa avvolti una foglia di ciliegio chiamati “Sakura Mochi” e svariate pietanze a base di fagioli rossi. Non preoccupatevi se finite il cibo, se ne ordinate dell’altro online tramite Uber Eat o altre app, vi porteranno da mangiare direttamente dove siete seduti (i ragazzi delle consegne attraversano il parco correndo per raggiungervi!!)

L’atmosfera è sempre allegra e sorridente, e se fino a questo momento avete percepito un popolo fin troppo rigido e serio per la città di Tokyo, qui vi sembrerà di vedere un mondo completamente diverso! Gente che balla, ragazzini che occupano il tempo con giochi tradizionali come il salto della corda, famiglie che ridono e giocano a carte. Una vera delizia. L’Hanami serale invece, è chiamato yozakura.

Dove vedere i ciliegi in fiori, e dove fare Hanami a Tokyo (gratis)

Vi basterà andare in giro a “zonzo” per ammirare lo spettacolo di ciliegi! Vi consiglio di visitare anche qualche cimitero, che diventano luoghi incantevoli sotto l’effetto dei fiori! Non stupitevi se trovate famiglie a fare i pic nic anche nei cimiteri!

ciliegi giappone

Alcuni posti da non perdere a Tokyo durante il periodo della fioritura sono i seguenti:

Il Ueno Park

Forse uno dei parchi più famosi per ammirare i ciliegi, da molti secoli un luogo di ritrovo in questo periodo. Dovrete arrivare molto presto per acchiapparvi un posto per il pic nic, perché il parco è molto affollato. Troverete una grande selezione di bancarelle dove acquistare cibo da asporto, e un’incredibile aria di festa! I ciliegi si sviluppano per di più sulla via centrale del parco, creando un tunnel fiorito.

ciliegi in fiore giappone

Il Parco Asukayama

Un altro parco che da molti anno è popolare per fare il pic nic sotto i ciliegi in fiore in compagnia dei locals! Il parco ospita circa 600 alberi, e se avete voglia di qualcosa di diverso, vi è la possibilità di fare un giro sulla monorotaia per godervi lo spettacolo dall’alto!

Intorno al Palazzo Imperiale

Nella parte Nord Est troverete un migliaio di alberi diversi, ma vi basterà fare una passeggiata rilassante per vederne di bellissime, E’ possibile noleggiare una barchetta per osservare i ciliegi dall’acqua. Le foto dei ciliegi sull’acqua hanno un’area romantica, ma fare hanami qui è difficile a causa della pendenza della sponda.

ciliegi sul fiume giappone

Il Parco Inokashira

Da molti anni questo parco, che si trova a 5 minuti a piedi dalla fermata di Kichijoji, è un’attrazione importante durante il periodo della fioritura. Qui è possibile fare il pic nic lungo il laghetto, e farvi un giro noleggiando una barchetta. Grazie alle diverse varietà di ciliegi presenti, è possibile godersi lo spettacolo fino alla fine di Aprile!

Il fiume Megurogawa

Non ci sono parchi in questo spot, e anche se non è possibile sostare sotto i ciliegi per fare un pic nic, vale sicuramente la pena recarvi qui e fermarvi in uno dei numerosi locali che si trovano lungo il fiume. Al calare del sole quando si accendono le luci assume un aspetto davvero affascinante.

Il Parco Yoyogi

Il parco Yoyogi è molto esteso e ospita circa 800 ciliegi. La fioritura in questo parco non è tra le più spettacolari, ed è piuttosto affollato da famiglie che fanno l’hanami. Nonostante i ciliegi non tra i più belli, è il parco che mi è piaciuto di più grazie ai prati verdi molto vasti, e al clima di grande festa che si respira. Non è certo il posto adatto dove rilassarsi in tranquillità contemplando i grandi misteri della vita, perché è qui che la vita si svolge!

hanami yogi ciliegi

Vi assicuro che vi riempirete di souvenir con Sakura raffigurate, che assumeranno un significato notevolmente diverso nei vostri ricordi!

Buon Hanami a tutti!