L’isola dell’amore, dell’equilibrio e dell’armonia. E questa l’immagine che Bali trasmette nel libro “Mangia Prega Ama” (il libro merita davvero molto rispetto al film che ho trovato invece scadente). Basta dare un’occhiata a #bali su Instagram per vedere foto di posti magnifici, la maggior parte molto zen e rilassanti.

Se vi ricordate, nel mio post su Stonehenge ho parlato delle “Lei Lines”; linee energetiche che attraversano la terra manifestando la massima forza ai punti dove più line s’incrociano, e dove storicamente furono costruite le opere spirituali di maggiore importanza. Ecco, anche su Bali due line principali s’incrociano rendendolo quindi un luogo particolarmente sacro.

Non è una sorpresa quindi che bali sia la mecca dei Yoghini e dei templi!

Rimpiango di non essere stata in questo paradiso 30, o anche solo 20 fa, quando il business del turismo era ancora di dimensioni ridotte. Oggi mi sento di dire che Bali non è per tutti i viaggiatori, e per non restare delusi, continuate a leggere per capire se Bali è quello che state cercando per la vostra prossima destinazione!

Non resterete delusi da bali se:

1. Volete (imparare a) surfare

Bali è il paradiso dei surfisti, e offre onde perfette per ogni livello. Sia nel caso vogliate avvicinarvi a questo sport, o che lo pratichiate già da tempo, a Bali andate sul sicuro! Scegliete la spiaggia nera di Canggu per un’atmosfera un po’ più hipster, Kuta per una vita notturna animata, o Seminyak per vivere i tramonti più belli del mondo.

Canngu beach, Bali

Canngu beach, Bali

 

2. Amate la fotografia

Non importa se siete professionisti oppure armati di smartphone per alimentare il vostro feed di Instagram, a bali davvero non resterete delusi. Tramonti mozzafiato, risaie infinite, spiagge con altalene in acqua, templi magnifici, sarong e fiori colorati, infinity pools con vista sulla foresta, A bali riuscirete a creare un album memorabile!

3. Volete vivere nel lusso a prezzi accessibili

Se avete voglia di sentirvi dei re e delle regine senza spendere una fortuna, a Bali riuscirete a soddisfare i vostri desideri! Se siete disposti a spendere poco più di 150 Euro a notte, potete prendere una villa con piscina privata in cui rilassarvi. Le offerte sono numerosissime lo spazio privato che si ha a disposizione prenotando una villa è molto vasto. Bisognerebbe fare almeno un giorno di relax senza uscire da casa!

4. Siete amanti della vita mondana

Kuta alla sera si trasforma in una specie di Ibiza a basso costo, e avrete occasione di sfoggiare la vostra abbronzatura e fare festa fino al mattino! Oltre ai locali notturni c’è una vasta offerta di beach club accessibili tutto il giorno, dove potersi rilassare sullo sdraio e fare il bagno in piscina. Alcuni richiedono una consumazione obbligatoria per usufruire dei servizi, altri invece sono gratuiti o accessibili tramite il pagamento di un pass giornaliero. Se poi vi piace il posto, restateci fino a dopo il tramonto o oltre! Esempi di club possono essere il Potato Head a Seminyak, Finns Beach club a Canngu , il Surf and Turf Club a Nusa Dua o il HQ Beach Club a Kuta!

Potato Head , Bali

Potato Head , Bali

5. Amate i tramonti

I migliori tramonti si vedono sul lato Ovest dell’isola, e sono indimenticabili. A Bali un tramonto non è un semplice tramonto, ma un vero e proprio rito. Poco prima del calare del sole, prendete una Bintang (birra) al warung sulla spiaggia, e mettetevi a sedere sulla sabbia come foste al cinema. Da lì a poco la spiaggia si riempirà di turisti, coppie, famiglia e gente del posto, tutti in attesa di vedere il sole scendere nel mare. Questo semplice fenomeno che si ripete ogni giorno, sull’isola di Bali ha qualcosa di mistico; quasi come se si ringraziasse la terra per la giornata trascorsa. Un’esperienza favolosa da non perdere.

Sunset Kuta Beach, Bali

Sunset Kuta Beach, Bali

6. Siete fan dei massaggi e trattamenti di bellezza

Ecco. Se vi piace farvi fare dei massaggi siete nel posto giusto! A Bali per 10 Euro o poco più potete farvi massaggiare per un’ora. Ci sono centri più lussuosi che oltre al massaggio offrono anche un po’ di atmosfera, per un prezzo leggermente superiore, e ci sono centri bruttini e di dubbia igiene, dove vi fanno massaggi anche a meno. Insomma, durante la permanenza a Bali ci si può permettere il lusso di un massaggio al giorno come ho fatto io, per arrivare alla fine del soggiorno stufa di farmi toccare!

Potreste rimanere delusi e preferire una destinazione diversa se:

1. Vi aspettate di trovare spiagge Caraibiche

Scordatevi l’immagine di una spiaggia bianca con attorno a voi palme di cocco e un mare calmo e azzurro. A bali quasi tutte le spiagge sono di color giallo oro oppure nere, e in molti posti il mare è difficilmente accessibile per le onde (in particolar modo per i bambini). Le spiagge più belle sono affollate (almeno in alta stagione) ed è molto difficile trovare spiaggette segrete. Per il vero beach life recatevi alle isole Gili, oppure a Nusa Penida.

2. Vi aspettate un’atmosfera spirituale nei luoghi sacri visti in foto

Questa per me è stata dura da digerire. Speravo di trovare una vita molto spirituale, dove immaginavo me stessa a fare yoga con la vista su un bel tempio e intorno a me solo bellezza naturale, stregoni e maestri di yoga. Nulla di tutto ciò. Se da una parte è possibilissimo trovare dei bei posti per partecipare a una lezione di yoga, in particolar modo a Ubud, visitare i luoghi sacri conosciuti ha ben poco di spirituale. Vi troverete a fare la coda con un sacco di altri turisti giusto per scattare una foto al posto e proseguire verso la prossima destinazione. Provate invece a entrare nei templi sconosciuti, quelli casualmente trovati per strada (non sarà difficile) per sentire le vibrazioni. (portate sempre un sarong nella borsa!)

Tirta Empul, Bali

Tirta Empul, Bali

3. Vi da fastidio passare molto tempo in auto

I mezzi pubblici a Bali sono quasi inesistenti. Ci si muove in motorino (cosa che non raccomanderei a nessuno, purché non siate abituati a guidare motorini nel caos totale), oppure con un “driver” che per una quarantina di Euro vi porta in giro tutto il giorno. Il traffico a Bali è molto intenso, specialmente a sud, e possono volerci anche 3 ore per muoversi da Nusa Dua a Canggu (30 km). Quando pianificate il vostro viaggio, e da bravi pianificatori calcolate le distanze e i tempi di percorrenza usando Google Maps, raddoppiate il tempo necessario per il viaggio. Vi consiglio di concentrare le escursioni in zone ben distinte per ridurre al minimo gli spostamenti.

4. Vi aspettate un ambiente pulito

L’igiene non è sempre al massimo a Bali, specialmente se come me, amate andare nei posti frequentati dai “locals”. Sembra esserci quest’abitudine nei ristoranti di non cambiare le tovaglie nel corso della serata, quindi vi consiglio di arrivare presto e trovare le tovaglie pulite, oppure di trovare un ristorante che non ne faccia uso… Nei warung tendenzialmente troverete delle tovaglie di plastica rigorosamente appiccicaticci. Purtroppo anche su molte spiagge si trovano rifiuti, spesso portati dalla corrente del mare.

Detto ciò avete tutti gli elementi a disposizione per valutare se Bali è un posto che fa per voi!

Se hai trovato utile quest’articolo, metti un like sulla nostra pagina facebook!