Passare del “fresco” ad oltre 3.000 metri della vetta del Teide alle infradito della spiaggia non ha prezzo.

Tenerife offre un’invidiabile varietà di spiagge: da quelle bianchissime a quelle di sabbia nera vulcanica, dalle piccole baie alle enormi spiagge alle scogliere a picco sul mare.

Inizio ad elencare le spiagge che ho visitato, partendo dal nord (dove troverete le spiagge piu belle e naturali) fino al sud (dove sono per lo piu artificiali).

  • Playa El Bollullo

Questa spiaggia si trova vicino a Puerto de la Cruz, nel lato ovest dell’isola. Questa splendida spiaggia nera è attrezzata e libera. In loco troverete anche un ristorante a pochi passi dalla spiaggia e un parcheggio. Questa spiaggia è facilmente accessibile, pertanto è spesso affollata. È adatta alle famiglie con bambini, gli animali non possono accedere.

sdr

Playa El Bollullo

Playa El Bollullo

  • Playa de Los Patos

Poco oltre Playa El Bollullo troverete Playa de Los Patos: questa è difficile da raggiungere in quanto l’ingresso è sbarrato. Facendo un poco di attenzione, potrete addentrarvi in questa magnifica spiaggia nera vulcanica, che è sempre meno affollata del Bollullo. Verrete subito ricompensati dalla bellezza del mare e della spiaggia, dopo la faticosa discesa per raggiungerla. Ricordatevi di portarvi panini e acqua perché questa spiaggia non è attrezzata. La spiaggia è tagliata a metà naturalmente dalla roccia: questa divisione delimita la parte naturista, più distante e più vicina a El Sauzal, da quella “normale”. Qui le onde si infrangono con veemenza sulla spiaggia, percio’ è importante sapere nuotare per non venire travolti e quindi non la consiglio a famiglie con bambini. Inoltre, in questa spiaggia sono ammessi animali.

sdr

Playa De Los Patos

Playa De Los Patos

Ricordo ancora la sensazione durante la passeggiata lungo questa splendida spiaggia: sembra di camminare nelle sabbie mobili! Il piede affondava di almeno una decina di centimetri, passeggiando sul lungo mare. Non vi dico la fatica!

Playa De Los Patos

Playa De Los Patos

Consiglio a tutti una visita in almeno una di queste 2 spiagge, se non altro per godere dello splendido panorama nel sentiero che si percorre per arrivarvi: si parte dal quartiere Botanico di Puerto de La Cruz, proseguendo poi attraverso il Paseo del Sauco in direzione Bollullo. Vi riporto una galleria fotografica della natura e scorci che ho potuto ammirare.

Le fioriture per la strada erano davvero tantissime, anche se la stagione (ottobre) non è sicuramente tra le migliori.

 

Le piante erano altresi spettacolari: ricordo questa pianta che ora vedete tutta verde, ma che ogni 2 anni si infuoca (diventa rossa) sulla parte superior: pensate allo spettacolo!

Pensate che ho potuto persino raccogliere le banane da uno dei tanti terrazzamenti che si trovano per la strada, evitando di doverle comprare al supermercato!

dav

banano

banano

Tips: ho scoperto che primariamente questi terrazzamenti venivano usati per coltivare i pomodori, ma ora son rimasti per di più solo banana (oppure sono stati abbandonati e incolti).

Terrazzamenti

Terrazzamenti

Abbiamo potuto passeggiare anche dentro un autentico barranco, ovvero un canale di scolo per acqua o addirittura lava.

Barranco

Barranco

Oltre alla flora, anche la fauna era davvero particolare: le lucertole erano di dimensioni gigantesche (la foto non rende giustizia, credetemi!), e venivano incontro ai passanti invece che scappare. Sembravano proprio degli animali addomesticati..!

Tips: lo sapete che le lucertole sono il simbolo di quest’isola?

lucertola

lucertola

Io ho adorato lo scorcio sul precipizio che si ammira a quasi metà del percorso verso la spiaggia.

  • Playa Jardin

Anche Playa Jardin, con sabbia nera, si trova nella stessa zona a nord e vicino a Puerto De La Cruz. Questa spiaggia, sia libera che attrezzata, è stata abbellita dall’artista Manrique con giardini esotici che la rendono ancora più bella. In loco è possibile parcheggiare, ci sono diversi bar e ristoranti tra cui scegliere per un pranzo o uno snack. La spiaggia è perfetta per le famiglie che non vogliono allontanarsi dal centro cittadino e che hanno bisogno di comfort.

Playa Jardin

Playa Jardin

Playa Jardin

  • Playa de La Arena

Scendendo verso il sud dell’isola troviamo questa spiaggia vulcanica situata vicino a Puerto de Santiago. Playa de la Arena è una spiaggia attrezzata di sabbia nera racchiusa in una suggestiva e curata baia, ideale anche per gli amanti del surf.

  • Playa de las Américas e Costa Adeje

Los Cristianos, Playa de las Américas e Costa Adeje formano il famoso sud dove sboccia la vita notturna di Tenerife. Questo è anche il regno delle spiagge con sabbia dorata.

Playa de Las Americas che più che per la bellezza del luogo è rinomata per la sua movida che la rende la spiaggia più giovane e festaiola dell’isola.

Mentre poco più a nord di costa Adeje si trova la playa del Duque. Questa è una spiaggia piuttosto affollata, ma meno della rinomata Playa de Las Americas. Qui troverete aeree attrezzate con lettini, ombrelloni e docce: gli stabilimenti balneari sono numerosi e si susseguono l’un l’altro. C’è anche una buona parte di spiaggia libera, dove poter occupare lo spazio con il vostro asciugamano e usufruire delle docce comuni e gratuite. La spiaggia presenta una parte naturale (nera) e una artificiale (bianca).

Playa del Duque

Playa del Duque

Playa del Duque

  • El Medano

A sud-est dell’isola si trova El Médano: questa spiaggia è indicata per chi ama gli sport acquatici come il windsurf. La distesa di sabbia dorata termina con la Montaña Roja, ovvero Monterosso. Il nome deriva dal colore rosso del ferro ossidato e si è formata a seguito dell’esplosione di un vulcano che è emerso dal mare.

Medano

Medano