Ero una bambina nell’era della pre-globalizzazione, dove l’unico fast food reperibile in Italia erano le polpette della nonna da scaldare il giorno dopo. Non so se era la nostra famiglia a non consumarlo, ma non ricordo che ci fosse questa enorme offerta di cibi pronti nemmeno al super mercato (quei super mercati che oggi si chiamerebbero “mini market”!)

L’America che conoscevamo era quella dei film, dove si vedevano vite frenetiche, uomini in giacca e cravatta di corsa con una 24ore in una mano e un hot dog del venditore ambulante nell’altra. Ci raccontavano dell’alto consumo di fast food negli Stati Uniti e faticavamo a credere che una persona non potesse avere il tempo di cucinarsi un pasto decente.

I tempi sono cambiati da allora. I New Yorkesi continuano a preferire il take away al pasto preparato in casa, ma le offerte di cibi sani, biologici ed equilibrati sono cresciute notevolmente, cosi come la consapevolezza circa la corretta alimentazione.

Io però vi voglio portare indietro in quell’era un po’ nostalgica, alla New York dei film con quei cibi che magari non fanno bene, ma che vanno provate almeno una volta nella vita per sentirci un po’ protagonisti dei film degli anni passati.

Fatevi qualche settimana di dieta prima di partire, per poi buttarvi su questi 6 cibi New Yorkesi da provare assolutamente!

1. L’Hot Dog (del carrello)

Certo, tutti hanno mangiato almeno un hot dog nella vita; ma vuoi mettere mangiarne uno dal mitico carrellino ambulante a New York? Se ne trovano diversi in giro, io ne ho trovato uno a Union Square, nel financial district, e diversi in Central Park. Lo sapevate che la licenza annuale per tenere il carello degli hot dog a Central Park supera i 200.000 dollari? Considerando che il costo del panino varia tra 2 e 3 dollari…  In alternativa potete recarvi al Nathan’s a Coney Island per provare l’hot dog che ha fatto la storia. Se ricordate, ne ho parlato nel mio post 8 Attrazioni a New York che piaceranno ai bambini e ai genitori.

hot dog cibo

2.Un mucchio di pancake per colazione

Provare il classico mucchio di pancake ricoperti di sciroppo d’acero è un must quando si è a New York! Nella maggior parte dei casi un piatto di questi pancake vi permetterà di saltare l’ora di pranzo e di tirare dritti fino all’hot dog del punto uno per merenda! Di posti che li fanno, ce ne sono molti. A volte li troverete sul menu come “flapjacks” o “hot cakes”, ma si tratta sempre dei tradizionali pancake. Sono gettonati i ristoranti francesi e Italiani che offrono la loro versione interpretata della famosissima colazione (Maialino’s sulla Lexington ave 2 offre pancake con la ricotta), ma io vi do tre alternative per una versione tutta “American style”!

Il primo che vi suggerisco è il Clinton St. Baking Co. & Restaurant è un ristorante piccolo, con possibili code nel weekend, dove provare assolutamente i classici blueberry pancake! Sono accompagnati da una salsa (pesante) burrosa allo sciroppo d’acero. Jummy! Apre alle 8 del mattino per la colazione, e offre la versione brunch durante il weekend. Qui si è può’ fare colazione anche a cena!

Il secondo locale che merita di essere nominato è Bubby’s; un locale carinissimo, frequentato sia da turisti sia da locals. La colazione (nello specifico i pancake altissimi) è superlativa. Le porzioni sono molto abbondanti, e sempre che non vogliate fare il pienone, una porzione di pancake è sufficiente per due persone. Da provare anche i “pie”! Il locale è molto amato per i suoi brunch, ma non prendendo prenotazioni; i tempi di attesa nei weekend possono essere lunghi.

L’ultima proposta è il Junior’s Restaurant & Bakery Questo locale vicino a Time Square (ma ha anche altre sedi) è famoso soprattutto per i suoi cheesecake, ma vale la pena anche fermarsi per una colazione se siete in zona! I pancake (che qui sono chiamati “griddle cake”) sono altissimi e la versione “plain” è servita con una discreta quantità di burro oltre a sciroppo d’acero a volontà. È possibile anche chiedere dei mirtilli a parte. Le porzioni sono enormi, e finire tutto il piatto è davvero un’impresa. Questo locale mi piace particolarmente perché di poche pretese, ma allo stesso tempo molto “American style” (qui l’Americanata è permessa!) Si può scegliere se sedersi al tavolo oppure su uno sgabellone lungo un bancone interamente apparecchiato per le colazioni. Io ovviamente ho scelto il bancone!

pancake cibo

3. Un cupcake colorato

I dolcetti monoporzione col ciuffo colorato hanno guadagnato fama velocemente non solo negli Stati Uniti, ma anche nel resto del mondo, Europa compresa. Non mi spiego perché non abbia preso molto piede in Italia. Come si può non amare le mini tortine super instagrammabili? A new York l’offerta di cupcake è molto elevata, ma vi propongo 3 pasticcerie che hanno quel qualcosa in più rispetto agli altri. La prima è Magnolia Bakery, la pasticceria pioniera che per primo ha messo sul mercato i famosi dolci, riciclando il ripieno delle torte avanzate nel 1996 sulla Bleecker Street. Con i suoi attuali sei punti vendita a New York, continua ad essere la mecca del cupcake, e basta vedere il loro sito web  per convincersi a includere la pasticceria vista anche in  “Sex and the City” nel vostro itinerario!

cupcake cibo

La seconda pasticceria che vi suggerisco è Sprinkles. I gusti dei loro dolcetti cambiano ogni settimana, e realizzano perfino dei cupcake senza zucchero per cani.. La tabella dei dolci disponibili nella settimana può essere consultata qui. E’ possibile anche ordinare la versione mini, il che vi permetterebbe di assaggiarne più di uno 😉 Noi ovviamente eravamo tentate di prenderne due grandi, ma per fortuna che non abbiamo fatto, perché un solo cupcake potrebbe sostituire un pranzo… La cosa più divertente di Sprinkles però è che ha un bancomat dove invece dei soldi si prelevano cupcake! Pare che anche i loro gelati sono sensazionali, ma non li ho provati. Nel caso li provaste, fatemi sapere! Non temete se avete, oppure viaggiate con qualcuno con intolleranze alimentari, perché a NYC tutto è possibile!

Come terza pasticceria infatti, vi segnalo la Erin Mc Kenna’s bakery che produce dolci senza latticini, senza uova, senza soia e glutine e perfino senza zucchero (utilizzano l’agave per dolcificare) I dolci di Erin Mc Kenna’s Bakery sono inoltre tutte al 100% Vegan!

atm cibo

4. Un hamburger da Shake Shack

Non si può non mangiare un burger nella patria dei “patty”! E’ probabile che finirete a mangiarne più di uno durante il vostro soggiorno, ma un burger di Shake Shack non può mancare all’appello. Si tratta di una catena Americana di fast food, che utilizza carne di Angus per la preparazione dei suoi hamburger. Shake Shack è partito con un carrello di hot dog a Madison Square, dove oggi si trova quello che secondo me è il ristorante più carino. In estate lo spazio davanti al ristorante si riempie di tavolini e la sera l’atmosfera è molto suggestiva con le lucine sugli alberi che illuminano lo spazio.

Se devo essere onesta, non ho trovato nulla di spettacolare nei loro hamburger (e ne ho mangiato di molto migliori in altri posti) ma molte persone che conosco giurano fedeltà alla famosa catena, e i prezzi sono molto contenuti. Anche le patatine dalla forma particolare sono divertenti (secondo voi il cibo può essere divertente?)

Durante l’alta stagione è possibile trovare un po’ di coda.

5. Il cheesecake

Un’altra tappa obbligatoria del farsi una cultura del tipico fast-food Americano e il classico cheesecake!  C’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i gusti disponibili, ed è un peccato fermarsi a una sola fetta… andare oltre alla fetta singola però è un’impresa ardua date le dimensioni delle porzioni, cosa che Eileen’s special Cheesecake ha risolto offrendo la delizia in versioni mini! Non preoccupatevi quindi se siete indecisi tra un dolce al gusto di Dulce de Leche e uno all’arancio e mandarino; basta prenderli entrambi!

Un altro posto che offre le cheesecake migliori della città è  Junior’s Restaurant & Bakery, che avevo menzionato anche per i pancake. I cheesecake sono il loro vero cavallo di battaglia, e le fette sono immense. Junior’s ha diversi punti vendita a New York, ma il mio preferito è quello sulla 49 esima, vicino a Time Square.

Il terzo negozio che mi sento di consigliare per provare questo dolce tipico New Yorkese è Billy’s Bakery. Un negozio arredato in stile anni 40 con una discreta offerta di cheesecake monoporzione, tutti fatti in casa. Consiglio di provare la Key Lime Cheesecake che è fenomenale. Cliccate qui per un’anteprima dei dolci. Anche i cupcake sono ottimi!

6. Un bagel farcito

I bagel sono dei panini col buco in mezzo di provenienza polacca che hanno come particolarità il fatto di essere fatti bollire in acqua per qualche minuto prima di essere trasferiti nel forno per ultimare la cottura. Gli Americani hanno integrato quest’alimento ebreo nella loro cultura, perfezionando la ricetta nei secoli. La farcitura tradizionale prevede salmone e formaggio spalmabile, ma quando vi troverete a dover scegliere la farcitura dei vostri bagel noterete che conoscete solo metà degli ingredienti spalmabili che sono offerti… Detto ciò sono estremamente buoni ed io consiglio di scegliere una farcitura da menu per evitare complicazioni nell’identificazione della farcitura spalmabile.

bagel cibo

I bagel sono buoni un po’ dappertutto a NYC. Ancora non ho trovato un posto che mi avesse deluso, ma uno di migliori è senz’altro Ess a Bagel, dove è possibile trovare bagel al gusto di cipolla, aglio, cannella e uvetta (nell’impasto!) Il locale è piuttosto piccolo, con un paio di tavolini per chi desidera fermarsi, ma in linea di massima bisogna considerare il bagel un pasto “take away”. Se vi ricordate, un paio di anni fa il bagel arcobaleno ha spopolato su instagram (se non ve lo ricordate date un’occhiata a #rainbowbagel, e già che ci siete; se ancora non ci seguite su Instagram, questo è il momento di rimediare e cercare Joy_follower!)

rainbow bagel cibo

Il negozio che ha inventato questa folle bomba di coloranti si trova a Williamsburg e se avete in programma di fare un salto in questa zona un po’ hipster,  potete passare a prendere uno di questi coloratissimi bagel da The Bagel Store.  Il negozio è diventato famosissimo dopo un video youtube che è diventato virale sul web, e ora hanno addirittura una lista d’attesa per le consegne a domicilio… Il loro sito web da l’idea di che tipo di prodotto trovare qui. Vi auguro un buon appetito a New York!

Vi è piaciuto l’articolo? “sharatelo” sul vostro social preferito!