Questo viaggio racconta la nostra espolorazione dell’Algarve e della capitale del Portogallo in una settimana, ed è la continuazione del viaggio on the road in Andalusia.

L’Algarve, ovvero il sud del Portogallo, è un posto che mi è rimasto nel cuore. La natura selvaggia, le scogliere e le grotte da cui nascono scorci da sogno, l’oceano blu, la gente ospitale e le ottime mangiate di pesce fresco hanno contribuito a rendere questo posto indimenticabile e sorprendente.

PREPARAZIONE DEL VIAGGIO

Siamo a Siviglia e prendiamo un comodo bus diretto a Faro (Rede Expressos).

L’ITINERARIO

GIORNO 1-2

Faro è situata all’estremità del parco nazionale Ria Formosa, l’atmosfera è tranquilla e ricca di fascino tradizionale. Faro si concentra attorno alla graziosa Città Vecchia cinta da mura. La città è molto pittoresca, soprattutto all’interno delle vecchie mura e nella zona intorno al porto. Faro vanta più monumenti ed edifici storici di molte altre città dell’Algarve, mentre la piacevole zona dello shopping è fiancheggiata da numerosi bar all’aperto.

Il secondo giorno optiamo per una gita giornaliera alle Farol Island: le tre isole sabbiose che costituiscono le spiagge di Faro sono una meta ancora poco turistica e sviluppata dell’Algarve. Il traghetto ci porta in un’oretta nella prima isola. Il mare è bello, la spiaggia è poco affollata e noi ci rilassiamo fino al tramonto, quando è ora di tornare in città con il traghetto.

GIORNO 3-4-5

Proseguiamo verso l’estremità occidentale dell’Algarve fino a Lagos, che sarà il nostro punto di riferimento alla scoperta della Costa Vincente.

Lagos offre ai visitatori splendide spiagge e una vivace vita notturna. Lagos ha un centro città meravigliosamente conservato, circondato dalle antiche mura moresche, e si estende lungo il grazioso estuario col porto. Noterete subito come l’affascinante centro storico abbia mantenuto il suo aspetto unico e originale.

Lagos mescola perfettamente la tradizionale cultura portoghese e bellissime spiagge: avrete l’imbarazzo delle scelta tra spiagge magnifiche e selvagge, piene di grotte, insenature e faraglioni che vi regaleranno favolosi scorci sul mare. Non aspettatevi, pero’, un mare azzurro caraibico: l’oceano è freddo e il vento spesso non manca.

Nomino di seguito le spiagge che ci sono piaciute di piu’:

  • Praia Dona Ana: distante soltanto una breve camminata da Lagos, le scogliere di arenaria la rendono un luogo ideale per trascorrere una rilassante giornata sulla spiaggia. Le acque della Praia de Dona Ana sono cristalline ma terribilmente fredde. La spiaggia è orientata ad est, il che significa che non ci sono correnti e le onde sono basse. Questa spiaggia è perfetta per le famiglie con bambini piccoli.
  • Meia Praia: si estende per 6 km in direzione est rispetto a Lagos; questa spiaggia è orientata a sud ed è famosa per gli sport acquatici (bodyboarding e surf in primis). La spiaggia è molto affollata nei pressi di Lagos, ma una breve passeggiata verso est permette di trovare zone deserte. Ci sono anche ottime strutture turistiche.
  • Altre spiagge meno conosciute nei pressi di Lagos: Praia Da Batata e Praia Dos Estudiantes, Praia do Camilo.
    Algarve beach in Portugal

    Algarve beach in Portugal

Dedicate un’intera giornata alla visita di Sagres e Cabo de Sao Vincente, quest’ultimo è facilmente raggiungibile da Sagres in bici (circa 5 km, percorso medio-facile).

Sagres è la cittadina più occidentale dell’Algarve; questa è una piccola città ed è poco sviluppata dal punto di vista turistico. La sua piccola comunità di pescatori offre un’atmosfera assolutamente unica rispetto a quella del resto del frenetico Algarve. Sagres è situata in una regione di grandi scogliere e spiagge selvagge lambite dalle acque agitate dell’oceano Atlantico, e questo la rende meta ideale per i surfisti. La principale attrazione di Sagres è rappresentata dalla caratteristica Fortezza di Sagres, che è protetta su tre lati dalle scogliere a picco sull’oceano.

Sagres in Portugal

Sagres in Portugal

Cabo de Sao Vicente, il punto più a sud-ovest dell’Algarve, è un promontorio indomito affacciato sull’Oceano Atlantico che incanta da secoli naviganti e viaggiatori di tutto il mondo. Sicuramente non lascerà indifferente nemmeno voi! Anche se non è il punto più occidentale dell’Europa continentale, è stato da sempre l’ultimo scorcio di terra che i marinai del sud del Portogallo vedevano prima di lanciarsi in acque aperte. Arrivate fino al Faro, sulla punta piu’ estrema del Capo.

Cabo de Sao Vincente in Portugal

Cabo de Sao Vincente in Portugal

GIORNO 6-7

Purtroppo siamo quasi giunti alla fine delle vacanza, quindi sfrecciamo verso Lisbona che sarà la nostra ultima tappa.

Spero che Lisbona sorprenderà i lettori che non sono mai stati in questa città magica, un po come ha sorpreso me. Preparate le scarpe comode (buttate nel mare i tacchi, se li avete!) e iniziate a immergervi nell’atmosfera tipica di questa città.

Da non perdere è il Mirador di Porta do Sol, che vi regalerà una splendida vista del Castello di San Giorgio. Se siete affamati dopo la fatica della camminata, vi consiglio di prendere qualcosa al volo in una delle tante osterie dell’Alfama dove potrete assaporare la vera cucina portoghese a prezzi onesti.

Lisbon in Portugal

Lisbon in Portugal

Immancabile è la gita al quartiere di Belem, noto per la famosa Torre di Belem, il Pedrao dos descrubimentos e per il Mosteiros dos Jeronimos. Tutti vi diranno di assaggiare gli ottimi Pastéis de Belem, della Antigua Confetaira de Belem, deliziosi dolcetti di sfoglia croccante con un cuore morbidissimo; mettete il cuore in pace, c’è sempre coda ma ne vale davvero la pena!

Vi consiglio anche una sosta al Mercato coperto di Lisbona: al centro del Mercado de Campo de Ourique è stato realizzato un quadrado, ovvero una piazza o spazio di convivio dove ci si può sedere, fare quattro chiacchiere e guardare il turbinio della gente che tutt’intorno si muove alla ricerca dell’offerta migliore. Sotto questo cielo d’acciaio e cemento c’è davvero di tutto: un equilibrio “equilibrato” tra nuovo e tradizionale che fa di questo mercato coperto di Lisbona un luogo unico da assaporare e vivere.

Numerosi edifici pubblici della città sono costellati da tipiche piastrelle blu e bianche decorate a mano di Lisbona, gli incantevoli Azulejos. Da non perdere assolutamente gli spettacolari azulejos di una delle sale del ristorante Casa do Alentejo o della birreria più famosa di Lisbona (Trindade) che vanta gli azulejos più spettacolari del quartiere Chiado.

Lisbon in Portugal

Lisbon in Portugal

Lasciamo Lisbona con la metro per dirigerci all’aeroporto, dove abbiamo prenotato il ritorno su Milano.

Anche questa vacanza è giunta al termine, torniamo in Italia con un ottimo ricordo di posti e persone magnifiche.

Se vi avanzasse qualche giorno, perchè non prendere un treno (o un aereo, per essere piu veloci) e andare a Porto?